L’IMPORTANZA DI SAPERE LEGGERE L’INCI

L’IMPORTANZA DI SAPERE LEGGERE L’INCI

Tutti noi, uomini e donne, utilizziamo cosmetici ogni giorno e più volte al giorno. Per questo è importante conoscerne la definizione esatta ed essere in grado di interpretarne la composizione.
Quindi cos’è un cosmetico? Il regolamento dei cosmetici lo definisce come “qualsiasi sostanza o miscela destinata ad essere applicata sulle superfici esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli, unghie, labbra, organi genitali esterni) oppure sui denti e sulle mucose della bocca allo scopo esclusivamente o prevalentemente di pulirli, profumarli, modificarne l’aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei”
E da cosa è composto? L’INCI è l’acronimo di Internationl Nomenclature of Cosmetic Ingredients e rappresenta la “ricetta” del prodotto.
Per legge ogni prodotto deve esserne dotato e la nomenclatura utilizzata per i vari componenti è standard in tutto il mondo, per questo troverai le medesime diciture anche in prodotti acquistati fuori dall’Italia.
Saper leggere l’INCI dei prodotti quindi ti aiuta a scegliere quello più adatto alle tue necessità, ad evitare creme che potrebbero scatenare allergie oppure shampoo che irritano il cuoio capelluto.
Le prime cose da sapere per poter comprendere l’INCI con consapevolezza riguardano la sua struttura:
i primi elementi dell’elenco sono quelli presenti in maggiore quantità quindi attenzione a cosa trovate nelle prime righe!
i componenti di origine vegetale sono elencati con il nome in latino dell’ingrediente botanico a cui si riferiscono: ad es. Cannabis Sativa seed extract si riferisce all’estratto di olio di semi di Canapa.
Per evitare poi di dover studiare chimica per interpretare l’INCI è utile ricordare i principali elementi che è meglio non trovare all’interno dei prodotti che vogliamo acquistare:
PARABENI: composti aromatici utilizzati come conservanti, penetrano nel tessuto e vi rimangono; i nomi terminano con -paraben;
SILICONI: composti a base di silicio, utilizzati per loro caratteristiche idrorepellenti ed antistatiche; il nome termina con –thicone, -one, -ane, –siloxane o –silanol; elementi caratteristici dei prodotti di make-up;
PETROLATI: ottenuti dalla raffinazione del petrolio, vengono utilizzati per il loro effetto emolliente; ad es. Mineral Oil, Paraffinum Liquidum, Petrolatum, Propylene glycol, Isopropyl, Vaselina, Cera microcristallina
SLES e SLS: tensioattivi che producono schiuma ma altamente inquinanti, ad es. Sodium Laureth Sulfate;
PEG: derivati del petrolio utilizzati come emulsionanti ma molto inquinanti; ad es. Polyethelyne Glycol o polyethelyne o polyoxyethelyne
Bene, ora che sai che cos’è un cosmetico e quali ingredienti evitare nella sua composizione buon shopping!