LA TINTA IN GRAVIDANZA

LA TINTA IN GRAVIDANZA

Come farò con la ricrescita in questi 9 mesi? Troverò qualcosa che possa aiutarmi a coprire i capelli bianchi che non faccia male al bambino?
Queste le domande principali che una madre si pone all’inizio della gravidanza sulla cura dei propri capelli, nonostante gli ormoni li rendano più belli, setosi e robusti. Il dubbio principale quindi è la tinta in gravidanza va evitata?
Esistono due scuole di pensiero: la prima sostiene che vada evitata solo nei primi 3 mesi mentre la seconda consiglia di non farla fino a dopo l’allattamento. Cosa fare quindi? La maggiore parte dei medici consiglia di evitare per tutto il periodo della gravidanza di sottoporsi alla tinta in quanto la cute, caratterizzata da una grande capacità di assorbimento, potrebbe essere il tramite per far giungere l’ammoniaca o i suoi derivati al feto. Ad oggi non esistono studi scientifici che confermino la pericolosità della tinta ma a scopo precauzionale viene suggerito di evitarla per tutti i nove mesi.
A questo punto quindi cosa si può fare se la tinta dal parrucchiere non può essere rimandata visto la grande quantità di capelli bianchi o la ricrescita importante? Una possibilità potrebbe essere l’utilizzo di tinte senza ammoniaca, prodotti di origine vegetale che non posso infastidire il bambino e danneggiare i capelli. Possono essere utilizzate anche da chi vuole cambiare spesso colore senza rovinare la chioma. L’assenza di ammoniaca li rende meno fastidiosi dal punto di vista della puzza ma dall’altro lato hanno una durata ridotta rispetto a quelle classiche. Altri rimedi per prendersi cura del colore dei capelli in modo naturale sono utilizzare ad esempio l’hennè, le spezie come curcuma e cannella oppure la camomilla per decolorare. I colpi di sole invece non sono pericolosi poiché la tinta non entra in contatto con la cute ma rimane confinata sul fusto del capello.
Esistono poi alcuni accorgimenti dal punto di vista pratico che devono essere seguiti per scongiurare qualsiasi reazione: utilizzare sempre i guanti, arieggiare la stanza in cui ci si fa la tinta per evitare di respirare le esalazioni, rispettare i tempi di posa e risciacquare molto bene la chioma.
Buona tinta!