NON SOLO CAPELLI… LA PELLE GRASSA

NON SOLO CAPELLI… LA PELLE GRASSA

Ogni mattina ci alziamo e sappiamo che dovremo prenderci cura della nostra pelle, il nostro biglietto da visita. Durante la notte si è rinnovata e per questo, appena svegli, dobbiamo detergerla per eliminare tutte le tossine che sono state prodotte.

Ogni beauty routine, come sapete però, deve essere disegnata sul nostro tipo di pelle. A maggior ragione se abbiamo la cosiddetta “pelle grassa”.

Ma avere la “pelle grassa” cosa significa?!

La cute ha la capacità di produrre di sebo, come meccanismo di protezione, una sostanza oleosa che contrasta gli agenti fisici, i microrganismi, insomma tutti gli attacchi che quotidianamente riceve. Quando però questa produzione è eccessiva la cute viene ricoperta da una sorta di patina, quella che il flash fa brillare nelle foto per intenderci! Inoltre molto spesso la pelle grassa presenta pori dilatati, tendenza acneica ed un colorito spento.

Per capire se effettivamente la vostra pelle è grassa provate ad appoggiare una velina, lasciarla per qualche secondo e poi controllate la presenza di tracce umide o unte.

Non esiste però un solo tipo di pelle grassa:

  • PELLE GRASSA OLEOSA: la quantità di sebo prodotta non è eccessiva, alla vista la cute appare evidentemente lucida;
  • PELLE GRASSA SEBORROICA: detta anche “a buccia d’arancia”, il sebo in eccesso dilata i pori della pelle che le donano l’effetto a buccia d’arancia
  • PELLE GRASSA ASFITTICA: il sebo prodotto è molto denso ed ostruisce il follicolo; questa chiusura comporta la formazione dei comedoni, più conosciuti come “punti bianchi” o “punti neri”; la cute in questo caso risulta secca e ruvida al tatto
  • PELLE IMPURA A TENDENZA ACNEICA: in questo caso invece si osservano papule e pustole dovute alla presenza di batteri che generano infiammazioni; molto sensibile alla temperatura ed agli arrossamenti
  • PELLE MISTA: differente rispetto alle altre poiché coesistono zone molto grasse e zone molto secche

L’eccessiva produzione di sebo è data da un’alterata produzione da parte delle ghiandole sebacee causata ad esempio ad una predisposizione genetica, ad alterazioni ormonali oppure a cause esterne come l’assunzione di particolari farmaci (es. steroidi anabolizzanti, cortisonici), una dieta con alimenti ricchi di grassi oltre ad una beauty routine non adeguata al tipo di pelle.

Chiedici informazioni sui trattamenti per regolarizzare la produzione di sebo e sui cosmetici più adatti al tuo tipo di pelle!