UMIDITA’ E CAPELLI

UMIDITA’ E CAPELLI

L’igrometro a capello, noto anche come igrometro di Saussure o polimetro di Lambrecht, è uno strumento che misura l’umidità ambientale, che si basa sulla variazione della lunghezza di un ciuffo di capelli al variare dell’umidità relativa. Un normale capello umano, passando da un livello di umidità relativa del 0% al 100%, può variare la propria lunghezza fino al 2,5%. (Fonte WIKIPEDIA).

Ebbene sì, in passato lo strumento utilizzato per la misurazione dell’umidità nell’ambiente era costituito da un ciuffo di capelli che, debitamente trattati e collegati ad un sistema di leve e ad una punta scrivente, permetteva di monitorare la variazione di umidità dell’aria.

Come mai proprio i capelli? L’elemento costituente il capello è la cheratina che a sua volta è formata da proteine. Queste proteine sono tra loro collegate da due tipi di legami: uno più forte e stabile ed uno più debole ed instabile. Quest’ultimo si rompe e si riforma, sfruttando una molecola d’acqua, ogni volta che i capelli vengono bagnati ed asciugati.

Ecco perché! In un ambiente umido ci sono un sacco di molecole d’acqua disponibili a formare legami, per questo i nostri capelli si piegheranno su sé stessi diventando crespi.

Come contrastare l’effetto crespo? Ad esempio mantenendo sempre ben idratati i nostri capelli.

Contattaci per sapere come fare!